+90-548-875-8000
mercoledì 22 maggio 2024

Trattamento prp

Applicazioni del plasma ricco di piastrine (PRP) per la rigenerazione cellulare

In che modo le terapie PRP possono aiutare con l'infertilità femminile?

La riproduzione assistita è un campo dinamico della scienza che si evolve e si rimodella quasi quotidianamente. La riproduzione assistita, nella sua definizione semplicistica, si riferisce al raggiungimento della gravidanza con l'aiuto della scienza. L'aiuto della scienza non comporta necessariamente l'utilizzo di apparecchiature ad alta tecnologia e tecnologia aliena! Nella maggior parte dei casi, la riproduzione assistita è una mera replica dei processi biologici e fisiologici naturali del corpo umano basati sulla nostra attuale conoscenza e comprensione di esso. Attraverso la ricerca e gli studi clinici, miglioriamo continuamente la nostra conoscenza e consapevolezza dei processi biologici e fisiologici naturali del corpo umano, il che ci aiuta a progettare regimi di trattamento migliori per i nostri pazienti durante la preparazione alla gravidanza. In altre parole, più comprendiamo come funziona il nostro corpo a livello cellulare, più possiamo assisterlo quando ha bisogno di una mano.

Piastrine, noti anche come trombociti, sono una parte del nostro sangue coinvolta nella guarigione delle ferite e nella rigenerazione dei tessuti. Il ruolo delle piastrine è riconoscere il sito della lesione (endotelio interrotto), aderire al sito della lesione e secernere messaggeri chimici, attivando il processo di guarigione della ferita. Il plasma ricco di piastrine (abbreviato in PRP) è il prodotto sanguigno in cui otteniamo il campione di sangue di un individuo e utilizziamo tecniche di laboratorio per separare la parte ricca di piastrine del sangue dalla parte povera di piastrine. Questo ci permette di ottenere alte concentrazioni di piastrine in piccole quantità di plasma sanguigno. Lo scopo di ottenere plasma ricco di piastrine è quello di amplificare e moltiplicare i suoi effetti curativi naturali sui tessuti danneggiati in periodi di tempo relativamente brevi quando le quantità naturali non riescono a raggiungere questo compito.

Il PRP è un'applicazione terapeutica rigenerativa relativamente nuova e molto promettente che può offrire numerosi benefici terapeutici senza effetti collaterali dannosi in quanto è un prodotto diretto del proprio campione di sangue. Il PRP è molto ricco di diversi fattori di crescita che hanno un ruolo significativo nella rigenerazione dei tessuti. I principali includono il fattore di crescita epidermico (EGF), il fattore di crescita dell'endotelio vascolare (VEGF), il fattore di crescita trasformante beta 1 (TGF-B1), il fattore di crescita trasformante beta 2 (TGF-B2), diverse classi di fattori di crescita derivati dalle piastrine ( PDGF), fattore di crescita simile all'insulina (IGF-1) e fattore di crescita degli epatociti (HGF). Questi fattori di crescita agiscono in modo collettivo in parti chiave della rigenerazione dei tessuti come la crescita cellulare, la proliferazione e la differenziazione, oltre a migliorare l'apporto di ossigeno e la circolazione. Mentre il PRP aiuta con la rigenerazione dei tessuti attraverso l'impiego di fattori di crescita, ha anche la capacità di farlo senza causare una risposta infiammatoria attraverso le sue molecole antinfiammatorie come il fattore di crescita degli epatociti.

Il PRP è attualmente utilizzato per una varietà di scopi, tra cui applicazioni dermatologiche come anti-invecchiamento, ricrescita dei capelli, applicazioni dentali e rigenerazione dei tessuti molli. Più recentemente, studi clinici e test sugli animali hanno fornito una notevole quantità di prove che il PRP può avere molti effetti benefici nel campo dell'infertilità attraverso i suoi effetti rigenerativi.

L'idea non è inverosimile se si pensa alle ferite quotidiane che subiamo nella nostra vita quotidiana: possiamo cadere e ammaccarci, tagliarci mentre tagliamo a dadini un pomodoro. Quando finiamo per avere una ferita aperta, alla fine, viene avviata un'azione infiammatoria e dal nostro sistema immunitario e la ferita si infiamma con un po' di edema. Man mano che la guarigione continua, si forma uno strato giallastro sulla ferita. Questo strato è una combinazione di globuli bianchi (leucociti), coaguli di sangue, piastrine e diversi fattori di crescita al lavoro, prevenendo sanguinamento, infezione e rigenerando il tessuto connettivo e riparando il danno nell'area. Utilizzando lo stesso principio, l'iniezione di questi fattori di crescita in qualsiasi parte del corpo fornisce essenzialmente ringiovanimento e rigenerazione cellulare.

Applicazione del PRP ovarico: ringiovanimento ovarico

Una delle domande più frequenti è se la menopausa può essere invertita o meno. Le nostre conoscenze sull'argomento finora ci hanno detto di no. Ogni donna nasce con un insieme finito di riserve ovariche e queste riserve diminuiscono nel tempo con ogni ciclo mestruale. Tuttavia, i recenti progressi nella ricerca e negli studi clinici indicano il
possibilità di rigenerare la funzione ovarica anche dopo la menopausa. Secondo le ultime ricerche degli scienziati di Harvard, l'applicazione del PRP nella corteccia ovarica può probabilmente stimolare la linea di cellule germinali a svilupparsi in ovociti ovarici. Gli scienziati hanno raggiunto il successo con i test sugli animali e hanno osservato che l'iniezione di fattori di crescita ha consentito la ripresa della produzione di ovociti nelle ovaie.

Quando abbiamo introdotto per la prima volta questo trattamento presso il North Cyprus IVF Center, era ancora in una fase preliminare di ricerca. Inizialmente i risultati ottenuti sono stati confusi e non come speravamo. Tuttavia, basandosi sulla ricerca, il dottor Savas Ozyigit e il suo team hanno notato che l'attivazione piastrinica spontanea era un problema che probabilmente stava creando risultati contrastanti nei pazienti. Ulteriori modifiche sono state apportate dagli scienziati IVF di Cipro del Nord nel corso degli anni e l'applicazione del PRP ovarico non è una modalità di trattamento che offre un notevole successo alle donne con funzione ovarica ridotta o impoverita.

Nella nostra esperienza finora, le donne con insufficienza ovarica prematura e menopausa prematura sono state il gruppo che ha beneficiato maggiormente di questa opzione terapeutica, il che suggerisce che l'età è ancora una considerazione importante anche quando sono coinvolte le cellule staminali.

Come funziona l'applicazione del PRP ovarico?

L'applicazione del PRP nei tessuti molli ovarici mira alla crescita cellulare e alla proliferazione nelle ovaie sulla base di molte proprietà delle piastrine. I granuli alfa sulle piastrine sono ricchi di alcuni fattori di crescita che partecipano alla guarigione delle ferite e alla rigenerazione dei tessuti. Principale
quelli includono:

– Fattore di crescita epidermico (EGF),
– Fattore di crescita endoteliale vascolare (VEGF),
– Fattore di crescita trasformante beta 1 (TGF-B1),
– Fattore di crescita trasformante beta 2 (TGF-B2),
– Diverse classi di fattori di crescita derivati dalle piastrine (PDGF), fattore di crescita simile all'insulina (IGF-1) e fattore di crescita degli epatociti (HGF).

Il fattore di crescita epidermico (EGF) è un singolo polipeptide di 53 residui di aminoacidi che è coinvolto nella regolazione della proliferazione cellulare.
Il fattore di crescita endoteliale vascolare (VEGF) è una proteina segnale che stimola la formazione di vasi sanguigni.
Il TGF-β è un insieme multifunzionale di peptidi che controlla la proliferazione, la differenziazione e altre funzioni in molti tipi di cellule.
Il PDGF è coinvolto nella crescita cellulare, nella divisione e nella crescita dei vasi sanguigni dai suoi precursori.

Sulla base dell'attività nota e prevedibile del fattore di crescita endoteliale e vascolare, l'aumento della vascolarizzazione, il miglioramento dell'afflusso di sangue e la stimolazione della linea cellulare germinale sono i benefici attesi da un'applicazione PRP. Sebbene questo sia un effetto osservato, non è noto per quanto tempo possa essere mantenuta la follicologenesi.

Ci sono diverse considerazioni chiave nell'applicazione del PRP ovarico se si vuole ottenere il successo. Queste importanti considerazioni possono essere approssimativamente classificate come segue:

Metodo
L'isolamento del PRP è uno dei principali fattori che determinano il successo nei trattamenti ovarici con PRP. Implica una serie di considerazioni come:

– Anticoagulazione del campione di sangue per evitare l'attivazione prematura delle piastrine
– protocolli di solazione per ottenere un campione altamente concentrato
– Correggere i tempi di attivazione prima dell'iniezione ovarica

Posizione
Anche la posizione precisa dell'iniezione di PRP è un fattore chiave per il successo. Le cellule staminali si trovano solo nella corteccia ovarica. Pertanto, qualsiasi trattamento non mirato alla corteccia ovarica è destinato a fallire. Un'iniezione di PRP di una quantità molto specifica viene iniettata in ciascuna corteccia tramite catetere transvaginale, simile alla procedura OPU. Il catetere raggiunge la punta della corteccia e lavora all'indietro per garantire una copertura corticale completa.

Oogenesi e tempistica del trattamento

Qualsiasi trattamento offerto alle coppie per la riproduzione dovrebbe tenere presente la fisiologia riproduttiva. Qualsiasi azione da intraprendere in relazione alla riproduzione assistita dovrebbe mirare a imitare il più possibile la normale fisiologia riproduttiva. Nell'applicazione del PRP ovarico, l'obiettivo è ripristinare la funzione ovarica. In altre parole, miriamo a far crescere più ovociti avviando l'oogenesi sulla linea di cellule staminali dormienti. Conoscere la sequenza temporale dell'oogenesi ci dice esattamente quali azioni devono essere intraprese nelle varie fasi per supportare il processo. Conoscere la sequenza temporale garantisce anche di sapere quando sono previsti i risultati desiderati.

Di seguito è riportato un diagramma che mostra le diverse fasi dell'oogenesi in una sequenza temporale:

Trattamenti di supporto

- Ormone della crescita umano
– Inibitori dell'aromatasi hanno dimostrato di fornire ulteriori benefici come parte del trattamento con PRP ovarico. Anche la tempistica precisa di questi integratori è importante quando si considerano i loro benefici sull'oogenesi.

Sulla base della sequenza temporale di un'oogenesi riuscita, prevediamo che le linee di cellule staminali dormienti raggiungano l'ovulazione in circa 4 mesi. Tuttavia, le donne con insufficienza ovarica prematura rispondono in tempi più brevi, a causa dell'esistenza di follicoli primordiali. Pertanto, quando si pianifica il trattamento, lo stato delle mestruazioni e l'età del paziente sono considerazioni importanti.

Quanto costa l'applicazione del PRP ovarico?

Il costo del ringiovanimento ovarico tramite applicazione PRP è di 2.500 euro presso il Centro IVF di Cipro Nord per entrambe le ovaie. Il costo totale del PRP ovarico più Exosome è di 3.000 euro e comprende le analisi del sangue preoperatorie (CBC) e il pannello di screening delle malattie infettive che include test VDRL, HbsAg, HCV, HIV. Pertanto non ci saranno sorprese o costi nascosti durante la vostra visita al nostro ospedale. I nostri coordinatori dei pazienti possono anche aiutarti a organizzare la prenotazione dell'hotel durante il tuo soggiorno a Cipro. Dovrai rimanere per un minimo di una, preferibilmente due notti a Cipro.

Ci sono rischi di ringiovanimento ovarico con PRP?

La stessa iniezione di PRP è praticamente priva di rischi in quanto il processo prevede l'iniezione nelle ovaie del proprio prodotto sanguigno. Non ci sono sostanze chimiche artificiali o altre sostanze potenzialmente dannose introdotte nel tuo corpo. Tuttavia, la modalità di somministrazione richiede la sedazione, proprio come verresti sedato in un ciclo di fecondazione in vitro durante la raccolta degli ovociti. Gli effetti collaterali della procedura che prevede il trasferimento delle piastrine del sangue nelle ovaie sotto sedazione possono includere un leggero dolore dopo la procedura. Gli effetti collaterali molto rari includono sanguinamento post-operatorio e febbre.

Quali sono i vantaggi dell'applicazione del PRP ovarico?

Il principale vantaggio potenziale è la gravidanza con i propri ovociti anche dopo la menopausa! La risposta di ogni donna è diversa e l'applicazione PRP potrebbe non funzionare per alcune donne. Anche quando funziona e la menopausa è invertita, va tenuto presente che la menopausa è possibilmente invertita per un periodo di tempo relativamente breve e questo può o meno consentire la gravidanza. Anche se non ci sono garanzie, questo è l'ultimo progresso nelle tecnologie riproduttive che possono potenzialmente offrire una possibilità di gravidanza con gli stessi ovuli di una donna anche quando le sue riserve ovariche sono esaurite. Gli studi preliminari e le applicazioni cliniche mostrano finora ottimi risultati, quindi considerando il costo relativamente basso e gli effetti collaterali minimi, una donna con riserve ovariche esaurite che vorrebbe avere una possibilità di gravidanza con i propri ovociti è sicuramente una candidata ideale .

Come faccio a sapere che ha funzionato?

Questo è molto semplice. Se sei già entrata in menopausa, l'applicazione PRP dovrebbe ripristinare i tuoi cicli mestruali. Numericamente, dovresti vedere un miglioramento dei tuoi livelli ormonali. Circa 3 mesi dopo l'applicazione del PRP, si dovrebbe osservare un aumento dei livelli di ormone antimulleriano e un successivo calo dei livelli di FSH e LH. Si tratta di miglioramenti misurabili che vi permetteranno di osservare voi stessi i benefici dell'applicazione del PRP ovarico! Tieni presente che non tutte le donne reagiscono allo stesso modo all'applicazione del PRP e in alcuni casi i fattori di crescita possono richiedere fino a 6 mesi per mostrare il loro effetto, pertanto i test dovrebbero essere programmati per monitorare i progressi fino a 6 mesi. Prima di iniziare, ti chiederemo di sottoporti a un test AMH, FSH e LH presso un laboratorio locale. Una volta ricevuto il trattamento e tornato a casa, ti chiederemo di ripetere gli stessi test tra 3 mesi. È importante utilizzare lo stesso laboratorio per i test al fine di eliminare eventuali variazioni nelle misurazioni di laboratorio. Anche la conta dei follicoli antrali pre e post-PRP è un fattore determinante per un esito positivo.

Cosa sono gli esosomi?

Gli esosomi sono minuscole nanovescicole che si trovano negli spazi interstiziali e nei fluidi corporei. A causa delle loro dimensioni, gli esosomi sono sempre stati visti come artefatti o spazzatura cellulare senza alcuna funzione fisiologica. Tuttavia, con i progressi della ricerca nel campo della medicina, ora si sa che fanno parte di un meticoloso sistema di comunicazione intracellulare.
 
Gli esosomi sono noti per il loro coinvolgimento in tutti i tipi di comunicazione cellulare. Forniscono segnali autocrini locali tra tipi cellulari simili, segnali paracrini locali tra tipi cellulari diversi e segnali endocrini distanti. Il coinvolgimento in una segnalazione cellulare così estesa ha fatto guadagnare loro il nome di "signalosomi". Quando gli esosomi vengono introdotti nel corpo, migliorano la comunicazione attraverso tutti i canali, il che aiuta con la salute generale e la funzione delle cellule.
 
Rispetto alle cellule staminali adulte, gli esosomi contengono 300% più fattori di crescita, essenziali per la crescita cellulare, lo sviluppo e la rigenerazione. Gli esosomi possono essere somministrati tramite infusione endovenosa o possono essere diretti in un sito specifico mediante iniezione diretta.

Applicazione PRP endometriale

L'endometrite cronica e l'endometriosi sono problemi che possono avviare processi infiammatori, che possono rendere molto difficile l'impianto dell'embrione sia attraverso il rapporto naturale che la fecondazione in vitro (IVF). In recenti test sugli animali, è stato dimostrato che le applicazioni di PRP hanno effetti proliferativi cellulari e effetti antinfiammatori durante il lavoro sulla riparazione dei tessuti. L'applicazione del PRP è stata anche associata ad una maggiore attività del recettore del progesterone. I recettori del progesterone sono i principali attori che aiutano a mantenere un rivestimento endometriale spesso e sano, che a sua volta aiuta con l'impianto dell'embrione.

Anche gli studi sull'uomo stanno offrendo risultati identici. Mentre gli studi sono ancora nelle loro fasi preliminari, l'applicazione commerciale è iniziata a causa dei potenziali benefici e della mancanza di effetti collaterali biologici dannosi sulla base degli studi eseguiti. Al North Cyprus IVF Center, abbiamo ora iniziato a offrire applicazioni PRP per pazienti con endometrite cronica, pazienti con impianti ricorrenti e fallimenti della fecondazione in vitro, nonché pazienti che non possono ottenere il livello desiderato di spessore endometriale per un trasferimento embrionale di successo.

L'applicazione di PRP endometriale viene somministrata da 2 a 4 giorni prima del trasferimento dell'embrione poiché l'attività cellulare raggiunge i livelli ottimali entro questo lasso di tempo. Il costo dell'applicazione del PRP endometriale durante un ciclo di fecondazione in vitro è di 500 euro.
 
Collegamenti aggiuntivi:
 

Di seguito, puoi visualizzare la pubblicazione di ricerca originale degli scienziati di Harvard che ha gettato le basi per la rigenerazione cellulare ovarica:


Nuovi progressi nelle tecnologie IVF

it_ITItalian